La relazione empatica con i robot

P. Marti, I. Iacono, M. Tittarelli

Research output: Contribution to journalArticleAcademic

Abstract

È possibile instaurare una relazione empatica tra un essere umano e un robot? Il presente studio valuta le soluzioni di design adottate nella progettazione di una maschera empatica, implementata su un tablet, che consente all’anziano di dialogare nell’ambiente domestico con un robot che lo assiste con varie forme di supporto. L'ipotesi che guida lo studio è che quanto più i comportamenti e gli stati emotivi del robot sono conformi alle aspettative sociali dell'essere umano, tanto più l'interazione sarà significativa e coinvolgente. La metodologia di valutazione utilizzata si basa sulla valutazione di video-scenari che rappresentano situazioni di interazione tra il robot e la persona. Per ogni video-scenario sono state prodotte due versioni: una versione statica orientata all’uso funzionale del robot, e una versione dinamica, nella quale la maschera empatica mostrava stati emotivi diversi del robot. I risultati della valutazione, condotta su 60 soggetti, hanno mostrato una preferenza delle persone per la versione dinamica rispetto alla versione statica. L'espressività della maschera si è rivelata un mezzo efficace nel favorire la capacità di comprendere gli stati d'animo e le intenzioni dell'altro.
Original languageEnglish
Pages (from-to)65-75
JournalRivista Italiana di Ergonomia
Volume9
Publication statusPublished - 2013

Fingerprint Dive into the research topics of 'La relazione empatica con i robot'. Together they form a unique fingerprint.

Cite this